Le 15 migliori gelaterie d’Italia secondo Dissapore

Vi segnaliamo con piacere la classifica di Dissapore, sito di riferimento del mondo del food, delle 15 migliori gelaterie d’Italia.
Tra le gelaterie selezionate, 5 di queste sono passate da noi, formandosi secondo il Metodo della Gelato Naturale Academy. Un onore per noi avervi accompagnato nel vostro percorso!
Potete ritrovare molti dei nostri studenti, oggi imprenditori affermati, anche nella nuova guida del Gambero Rosso dedicata alle gelaterie.

 

Tutti aspettano l’estate, e fin qui ci siamo. I motivi sono diversi: dalla vacanza sulle spiagge dorate a quella in alta quota, con rinfrescanti pic-nic annessi.

Ma per pochi eletti –le persone che capiscono davvero– arriva il meglio dell’anno perché l’estate è la stagione del gelato.

Specie per noialtri di Dissapore, che da qualche mese siamo in giro per l’Italia con il preciso obiettivo di assemblare la classifica delle 100 migliori gelaterie artigianali del 2018.

 

Leggi l’articolo integrale qui.

Geloso, la rivoluzione del gelato a stecco.

L’ultima impresa di Manuele Presenti.

Geloso nasce dall’intuizione di tre giovani soci, Jacopo Mattei, Lesya Vorona e Fabrizio Pirro che, insieme allo Chef Manuele Presenti e ad Allegra Antinori, hanno fondato un’azienda innovativa che ha portato il gelato naturale nel mondo del gelato confezionato per eccellenza: il gelato su stecco.
Recentemente acquisita per il 51% da Francesco Trapani, già azionista di Foodation, Tiffany e di Tages Holding, Geloso si prepara a rivoluzionare la nostra idea di gelato.

Manuele Presenti infatti è riuscito nell’intento di dare vita a un prodotto completamente naturale in grado di mantenere una cremosità e una consistenza inaspettate per un gelato su stecco.
L’innovatività della proposta di Geloso – che consente di mantenere la cremosità di un tradizionale gelato spatolato unita alla funzionalità e “portabilità” di un gelato su stecco – rappresenta un driver particolarmente rilevante ai fini del modello distributivo della società.

Il gelato è realizzato presso il laboratorio di Formello dove, sotto la supervisione di Manuele Presenti, avviene l’intero processo produttivo, dalla lavorazione della materia prima fino al prodotto finito.

Grazie all’expertise e alla profonda conoscenza del settore food & beverage da parte di Allegra Antinori, esponente di rilievo dell’omonima azienda vinicola, rappresenteranno un ulteriore valore aggiunto volto a favorire il percorso di crescita di Geloso.
Per quanto riguarda il retail, Geloso prevede infatti l’apertura di un flagship store nelle prossime settimane nel centro storico di Roma e, a seguire, una serie di pop-up store, mentre la penetrazione sul mercato wholesale avverrà in bar e ristoranti e in luoghi dove tradizionalmente non è presente il gelato, come hotel di lusso, campi da golf, palestre (con una linea dedicata di gelati iperproteici). Infine, il prodotto sarà disponibile sui principali canali di delivery e presso eventi privati con pozzetti e supporti dedicati.

Così come la pizza, il gelato è un simbolo riconosciuto del food Made in Italy, ma nel nostro Paese, a eccezione di quelli confezionati, sono rari i casi di brand riconosciuti di gelato. L’innovatività della proposta di Geloso e il suo stile raffinato, la grande qualità del prodotto e l’approccio di alta gamma, consentiranno di fare di Geloso, un marchio con una forte personalità e riconoscibilità”

Francesco Trapani.

 

I gusti più richiesti

NUOVI TREND DELL’ ESTATE 2018!

Ecco a voi i gusti più richiesti:

Premesso che la tendenza è sempre più verso i gelati naturali, in tutta Italia nascono gelaterie che puntano al gusto: meno colore e più sapore! I gelati che la gente vuole sono senza coloranti, senza conservanti, senza additivi. Potete comunque stupire con i colori, per esempio con un gusto puffo oggi realizzato con spirulina oppure altri ingredienti naturali. Ci sono poi tecniche per preservare un colore acceso degli ingredienti, ma qui andiamo troppo nel dettaglio.

La novità è quella del gelato nero, l’ultimo trend testimoniato dalla quantità di immagini postate su Instagram. Lanciato circa un anno fa in America con il nome di Coconut Ash, ha un colore davvero particolare, che nella ricetta originale è dato dalla cenere di cocco o di mandorla.

Rimane ancora molto in voga la tendenza del ‘senza’, che dopo ogni tipo di cibo (no glutine, no grassi, no lattosio, no zucchero,…) è esplosa anche nel gelato. Ricordatevi sempre: prima di gusti sempre più stravaganti il mercato ha fame di un gelato fatto bene, naturale e soprattutto salutare.

Adesso abbiamo visto un po’ quali sono le richieste dei clienti, ma vi voglio parlare anche della mia esperienza personale come gelatiere: La nostra produzione di gelato è costituita in gran parte dai gusti classici. Il pistacchio è il gusto più venduto in assoluto. e sono in netta crescita i gusti ‘senza’, dal senza latte e derivati di latte al senza uova, con ingredienti di origine vegetale, anche per la loro maggiore digeribilità. Questa domanda, che cresce senza sosta, stimola l´intera categoria a progredire sistematicamente sulla conoscenza e la qualità del prodotto. In crescita anche la richiesta di monoporzioni, granite, semifreddi e vaschette di gelato da portare a casa o come dessert quando si è invitati a qualche pranzo o cena (proprio per questo, sto valutando anche gelati che si possono conservare a -18 gradi …)

Il mercato mondiale del gelato italiano vale attualmente oltre 15 miliardi di euro, con una crescita media del 4% l´anno. Segnali estremamente positivi di crescita si riscontrano oggi in Oriente, dalla Cina alla Corea, Indonesia, Vietnam, fino all´Australia (Fonte PWC).

Nuove, interessanti opportunità si stanno facendo largo anche negli Stati Uniti: secondo i dati Euromonitor e Mintel, il gelato italiano rappresenta circa il 5% dei 14,3 miliardi di dollari del mercato dei gelati americani, con una proiezione di crescita delle vendite che quest´anno raggiunge il 32,3%.

Quasi quasi un pensierino ce lo farei …

Alla prossima,

Aprire una Gelateria

Molti di voi mi contattano per avere consigli e informazioni riguardanti l’apertura di una gelateria, quindi ho pensato di scriverne qua sul mio blog.

Le vostre domande più frequenti sono

1.Che tipo di documentazione occorre per aprire una gelateria?

L’attività di gelateria artigianale non richiede nessun tipo di documentazione in particolare, eccezione fatta per la certificazione H.A.C.C.P. È un metodo di analisi del potenziale rischio igienico di un’azienda alimentare. Per informazione rivolgetevi alle aziende sanitarie locali per frequentare i corsi.  L’attività di gelateria artigianale non prevede la somministrazione di bevande e quindi non occorre frequentare il corso REC. Se avete altre domande rivolgetevi alle associazioni di categoria dell’artigianato (CNA, CONFArtigianato,..).

2.Serve un attestato di frequenza ai corsi di gelateria?

Non serve alcun attestato in quanto in Italia non esiste un albo dei gelatieri artigiani (l’unica eccezione è la Provincia di Bolzano). Paradossalmente si potrebbe aprire un’attività di questo genere senza avere alcuna formazione nel settore!  È tuttavia raccomandabile frequentare dei corsi professionali per poter garantire una qualità del prodotto elevata e differenziarsi dal mercato. Oggigiorno l’attenzione della massa si orienta sempre di più verso un prodotto genuino, naturale e forse anche biologico, vegan e ipocalorico.

3.Quanto costa aprire una gelateria?

La risposta è: dipende dalla grandezza del locale.

Vi posso dare tre tipi di grandezze con i relativi costi approssimativi riferiti a una curata selezione delle attrezzature e arredo (non usato).

  1. Gelateria di 50 mq: 40.000- 50.000€
  2. Gelateria di 70 mq: 60.000- 70.000€
  3. Gelateria di 100 mq: 80.000- 100.000€

A questi costi bisogna aggiungere costi di opere murarie impianti idraulici e elettrici.

È meglio investire un po’di più all’inizio, soprattutto sul macchinario di produzione (mantecatore) e sulla vetrina espositiva (o pozzetto).

4.Che cosa intendete per Gelato Naturale?

Per noi il gelato naturale è un prodotto realizzato partendo dalle materie prime senza utilizzare semilavorati #nosemilavorati. Per tutti i gelatieri, ma specialmente per chi vuole aprire una nuova gelateria, è importantissimo offrire un prodotto di qualità. Ad oggi il 90% delle gelaterie italiane usa semilavorati e quindi, oltre ad avere un prodotto standard, hanno anche un prodotto poco genuino. Con il metodo di bilanciamento Presenti riuscirete a bilanciare correttamente e facilmente le materie prime per ottenere un gelato tutto VOSTRO! Una delle cose più soddisfacenti del mio lavoro è quella di mandare a casa delle persone che possono creare autonomamente nuove ricette e dare spazio alla loro fantasia senza essere vincolati in nessun modo.

Secondo anno consecutivo per i Tre Coni del Gambero Rosso.

La Chiccheria di Marina di Grosseto, attività natale della famiglia Presenti, si è guadagnata per il secondo anno consecutivo gli ambiti Tre Coni della guida più importante al mondo. Il Gambero Rosso ha infatti dato vita alla Guida delle Gelaterie d’Italia con il massimo riconoscimento di Tre Coni per le eccellenze del settore delle gelaterie artigianali.
Le felicitazioni di tutta la Gelato Naturale Academy vanno al nostro Master Chef Manuel e alla sua famiglia!

 

 

Il nostro Sigep 2018

Sigep 2018

Si è conclusa la fiera del Sigep, io e i miei collaboratori siamo reduci da 5 giorni intensissimi e allo stesso tempo bellissimi!

Per la nostra associazione”Gelato Naturale Academy” è stato entusiasmante vedere cosí tanta affluenza allo stand e ringraziamo tutti quelli quelli che sono passati a trovarci! C’è chi è venuto a trovarci perché ci segue sui social, chi per segnalazioni di colleghi che apprezzano il nostro approccio al metodo di lavoro, chi ci conosce tramite i corsi che ha fatto,… Pensate che i nostri ex corsisti si davano addirittura appuntamento al nostro stand per incontrarsi e venirci a salutare! Potete capore che il clima che si respira durante i nostri corsi è semplicemente piacevole e amichevole, mantenendo sempre un altissima professionalità.

Un fatto molto bello che mi è capitato durante la fiera è quando sono stato fermato da un collega, raccogliendo i complimenti per il lavoro che stiamo portando avanti. Addirittura ha detto:” State facendo del bene alla comunità!” Questi sinceri complimenti mi emozionano e per me valgono più di qualsiasi premio.

Siamo sempre più convinti che il nostro percorso vada nella direzione giusta, Mai, come quest’anno, al Sigep abbiamo riscontrato negli altri stand di produttori di semilavorati e di scuole gelato la nostra filosofia di gelato naturale! Pensate che un’altra  “scuola” ha copiato il nostro leggendario hashtag #nosemilavorati!!! Siamo fieri di essere fonte di ispirazione non solo per i nostri allievi ma anche a scuole e a persone che scrivono articoli di marketing su riviste del settore.

Un ringraziamento speciale a tutti i componenti S.P.A.  in particolare modo a Vittorio e Michele Bartyan che ci hanno ospitato per il secondo anno e ci hanno lasciato la nostra libertà di azione, appoggiando in pieno la nostra filosofia.

Ciao e al prossimo anno,

Manuele

Gelaterie d’Italia 2018 – Tre Coni Gambero Rosso

Lunedì 22 gennaio si è tenuta la premiazione della rivista “Il Gambero Rosso” per le migliori gelaterie d’Italia.

Ebbene si! Per il secondo anno consecutivo la mia gelateria “Chiccheria” ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dei 3 coni!!!

A questo punto vorrei ringraziare i miei genitori Luciano Presenti e Annamaria Grazioli che per primi si adoperano ancora dietro l’attività che è nata nel 1976 a Marina di Grosseto. Va a loro il vero merito di questa premiazione, perché ogni giorno mi hanno trasmesso (e mi trasmettono ancora!) la passione e dedizione che c’è dietro questo fantastico mestiere. Con la mia scuola, cerco anch’io di trasmettere la passione che c’è dietro quest’arte, perché se si punta in alto non basta solo lavorare sodo. Per questo motivo sono molto orgoglioso di aver ritrovato alla premiazione molti ex corsisti della mia scuola che hanno ricevuto i 3 coni, in particolare Modo Simone de Feo della Cremeria Capolinea e Stefano Guizzetti delle Gelaterie Ciacco.

E pensando che soltanto 40 gelaterie in Italia sono state selezionate con i 3 coni, a fronte di oltre 35000 esercizi, è davvero un grande onore! Detto questo, i premi non sono mai un punto di arrivo ma sempre un punto di partenza!

E adesso mi rimetto subito al lavoro perché ci sono ancora tantissimi gelatieri rda formare e una marea di gusti che aspettano di essere inventati!

I Gusti – Sigep 2018

In questi giorni fervono i preparativi per il Sigep 2018 e non vediamo l’ora di presentarvi anche in quell’occasione i gusti che si sviluppano durante i nostri corsi base e corsi avanzati con il Sistema di Bilanciamento Presenti.

Inutile ripetere che questo innovativo sistema consente di ottenere gelati della stessa consistenza e che si possono conservare ad un’unica temperatura di servizio… Ormai lo sapete!

Ecco i gusti che vi proporremo:

  • Pistacchio Sicilia
  • Nocciola IGP Piemonte
  • Pane, Burro e Marmellata
  • Cioccolato Classico
  • Vaniglia Madagascar Nosy be
  • Yogurt greco e Croccante di gruè
  • Tiramisù a modo mio
  • Dulche de Leche granizado
  • Gusti vegan:
  • Fondente di Modica
  • Cocco
  • Limone 
  • Kiwi

Tutti i gelati hanno come parte stabilizzante un’innovativa miscela di fibre naturali che migliorano la conservabilità, la cremosità e il gusto, ritardando allo stesso tempo lo scioglimento del gelato.

Questa miscela l’ho ideata io stesso assieme ad un team di chimici e l’ho testata per tanto tempo con diversi colleghi. Ma ve ne parlerò in uno dei miei prossimi post.

A presto, magari allo stand 0041 pad A5 della Telme!

Gioca con i Pistacchi ! – Sigep 2018

Dal 20 al 23 gli amici che ci verranno a trovare al Sigep a Rimini ( Stand 0041 , Pad A5 ) avranno l’opportunità di vincere 1 Kg di pistacchi(della varietà pregiata e unica Mawardi ) al giorno!
Come? Indovinando quanti pistacchi saranno dentro un ampolla.
Se compili il modulo qua sotto avrai due tentativi (Compreso il tentativo allo stand,basterà dire il nome con cui ti sei registrato )

Il modulo si chiuderà il 19 Gennaio 2018

Chiama ora
Dove siamo